“IL PAESE DEI BALOCCHI” – NEWS: spazio studio – spazio gioco

modulo-iscrizione-centri-invernali-2017

referenti progetto e INFO SARA CALAFATI 3473839431 e GIULIA CENCI 3493855158

QUESTO PROGETTO FA PARTE DELL’AREA CHE NOI ABBIAMO CHIAMATO

 “L’ISOLA CHE C’È”

L’ “Isola che c’è” è quell’area nostra che organizza  eventi ed animazione.

Per l’associazione queste iniziative spalmate su tutto l’arco dell’anno hanno una notevole importanza e richiedono un notevole sforzo. Permettono infatti l’aggregazione, la socializzazione, la comunicazione col passaggio di messaggi positivi e l’inserimento lavorativo di soggetti in fragilità intercettandone di nuove, nonché necessarissimi per raccogliere fondi per portare avanti la nostra mission di riattivatore sociale. Da anni il ricavato va a sostegno nello specifico de “La Bottega di Geppetto: Diversamente uguali” progetto/laboratorio dei recupero persone e cose.

Come già oramai conoscete l’associazione organizza centri estivi per bambini della scuola d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado (il tutto visionabile su porteaperteweb.it). Il servizio dei centri estivi giornalieri viene proposto ogni anno in collaborazione con i Servizi già esistenti sul territorio e qualsiasi gruppo di volontari che voglia collaborare, che si prefigge di operare laddove il bisogno è maggiormente presente, in favore degli adolescenti, preadolescenti e dei bambini. Servizi che si pongono all’utenza libera composta da bambini, ragazzi, giovani, famiglie ed alla scuola come servizi di supporto e ricreativi pubblici. E’ un servizio giornaliero, al bisogno, molto flessibile come orario e copre per l’intera giornata le esigenze familiari.

Quest’anno, grazie ad uno spazio che è diventato la nostra nuova casa, avremo finalmente la possibilità di mettere un altro tassello alla nostra mission: proseguire le attività estive anche durante l’inverno col progetto “Il Paese dei Balocchi: dare libertà alla creatività e all’innata curiosità dando valore all’ambiente”

Non solo un doposcuola pomeridiano (che non verrà assolutamente tralasciato) in cui i bambini/ragazzi/giovani sono seguiti e sostenuti nello svolgimento dei compiti, ma anche e soprattutto un luogo di socializzazione, in cui divertirsi e crescere secondo i valori di Porte Aperte, secondo la cultura della condivisione, dell’andare incontro a tutti e a tutti i bisogni non coperti sul nostro territorio, del non-spreco, del riciclo, della creatività (lo di ce bene il titolo), della scoperta dei propri talenti, dell’accompagnamento e ricerca di quello che ognuno vuole essere nella vita. Ogni attività ludica e iniziativa sarà costruita con lo stile e la creatività di Porte Aperte.

L’iniziativa è quindi un contesto di opportunità: un luogo in cui i ragazzi possono stare insieme per progettare, fare, creare e soprattutto ascoltarsi e confrontarsi.

A step penseremo anche ai giovani

Per loro ci si ripropone:

• realizzare spazi e iniziative per i giovani nel tempo libero del doposcuola

•un luogo positivo e piacevole per i ragazzi

•di offrire un sostegno alle famiglie creando le possibilità di seguire i loro figli nel rispetto del lavoro

•di creare un’alternativa valida all’ambiente di strada (promuovendo la prevenzione rispetto ai rischi legati alla droga, alla formazione di bande, ecc)

•creare iniziative di “avvio ed inserimento lavorativo” dove l’età lo permette, tenendo proprio conto (come da nostro statuto) delle risorse e talenti personali che ognuno già possiede.

•ricreare nel mondo degli adulti un equilibrio da trasferire ai giovani come un bene prezioso.

Il progetto prevede l’iniziativa “PRENDI UNO-LASCI UNO” da applicare sia ai libri che ai giochi (come abbiamo già fatto con “Rimetti in gioco i tuoi vecchi giochi”. E l’ “HappyStore: Ricicleria” che permetterà di realizzare giochi attraverso materiali di scarto (adeguatamente preparati). Qui da maestro farà il nostro laboratorio “La Bottega di Geppetto: diversamente uguali”.

In tutto questo è previsto anche l’orientamento al lavoro e gli studi, attraverso la rete del Centro per l’Impiego, ASL e associazionismo, nonché, dopo, l’inserimento lavorativo

ATTIVITA’ E ACCOGLIENZA DELLE FRAGILITA’ E DISABILITA’

Potrebbero essere le immagini a parlare, come in ogni nostro progetto e quindi è molto difficile descrivere a parole quelle emozioni e risultati che abbiamo vissuto in questi anni. Porte Aperte è una porta sempre aperta all’accoglienza di ogni fragilità (come quella di bambini in situazione di fragilità e quindi disagio per loro e le famiglie).

Facendo attività di strada veniamo con molta facilità a contatto di bisogni ed esigenze del territorio. La rete con altre associazioni e cooperative e scuola unisce la richiesta di aiuto con le nostre risposte di sostegno. Il servizio sociale completa questo collegamento.

Le attività pensate e realizzate per i bambini e ragazzi in fragilità e disabili sono attività già al nostro attivo e sono basate sul fare e lo stare insieme in un contesto normale. Sono molto varie:

- l’orto dei piccoli “Pollicino Verde” permette di scoprire la terra, di toccarla, di sporcarsi, di conoscere, di vedere nascere e trasformarsi la vita di un seme e piantina e di scoprire anche che è poi la terra che ci nutre e permette a noi di vivere; questo messaggio non è scontato, ai bambini va fatto conoscere e va fatto vedere quanto è importante conservarla. I bambini e ragazzi disabili inseriti hanno la possibilità di lavorare in gruppo o da soli, (a seconda della problematica) senza un giudizio, senza un ritmo prestabilito e competizione e ogni cosa è spiegata da nonni e seguita dagli operatori; quindi qualsiasi loro risultato è un risultato positivo e valorizzato e i prodotti che nascono non sono attribuiti alla capacità singola dei bambini, ma all’intero gruppo.

- la “Bottega di Geppetto”, nasce proprio dall’amore per il mondo, sia della terra che dell’uomo, qui i bambini si ingegnano e si divertono proprio a ridare vita e nuova immagine agli scarti di lavorazioni e materiali destinati allo smaltimento. L’effetto che si è prodotto sui bambini più difficili e con problematiche è che si sentono capaci di creare (anche qui da soli o in gruppo a seconda della tipologia della loro fragilità) una qualsiasi idea la loro mente produca, e valorizzati per ogni loro possibilità. Questo perché ogni attività ha la caratteristica di essere attività accessibile a tutti. Non secondario poi l’aspetto della valorizzazione della terra e dell’ambiente, facendo passare messaggi come RECUPERO, RICICLO, NON SPRECO. Tra le attività del laboratorio: costruzione di gadget, giochi, mobilia, costumi, pupazzi, oggetti, strumenti.

- “Il Paese dei Balocchi” (realizzata fino ad oggi solo all’aperto) attività ludica e di socializzazione dei nostri giochi di una volta. I giochi sono prodotti dal nostro laboratorio. Non hanno una competizione, sono semplici e non richiedono nessuna conoscenza particolare. Sembra strano ma attraverso questi giochi imparano il messaggio del dare e ricevere, niente è dovuto, perché i bambini nel percorso devono contrattare uno scambio.

- il sostegno scolastico, è di corredo a tutto per completare l’opera di crescita e di sostegno

ORARI

Al momento  i pomeriggi di tutta la settimana dalle 16 alle 19, per i sabati mattina dalle 9 alle 12,30 e pomeriggio dalle 15 alle 19. Se avremo volontari a sufficienza anche la domenica. Disponibili a richieste personalizzate.

Valutazione progetto

Il progetto è pensato senza scopi di lucro.

Nasce con l’idea di apportare un beneficio sul territorio sia economico e sociale.

CENTRI ESTIVI 2017: TUTTI I COLORI DEL MONDO

Modulo per l’iscrizione

modulo-iscrizione-centri-estivi-2017

CLIP DI UNO SPETTACOLO DEI CENTRI ESTIVI SUL TEMA CHE AFFRONTEREMO DURANTE L’ESTATE 2017 (LO ABBIAMO GIA’ PROPOSTO DURANTE IL LUGLIO SOVIGLIANESE 2014).  Un modo simpatico per insegnare che siamo tutti uguali e abbattere le differenze.

DIVERSAMENTE UGUALI …. Nessuno è diverso ma tutti siamo DIVERSAMENTE UGUALI ….

CLIP DELLE ATTIVITA’ SVOLTA CON L’ORTO:   Centri Estivi You Tube

  • INCONTRO PER LE FAMIGLIE INTERESSATE 23 MAGGIO ORE 19,00 CASA DEL POPOLO DI SOVIGLIANA

Quest’anno l’argomento è TUTTI I COLORI DEL MONDO.

Continueremo il lavoro dell’orto “POLLICINO VERDE”, permettendo, tra l’altro, di sostenere l’educatore per un ragazzo disabile per l’intera estate. L’argomento permette di mettere insieme (essendo l’anno dedicato alla terra e al rispetto di essa) argomenti come non spreco-recupero-riciclo-arte-ingengo, scoprire talenti e trasmettere questi valori anche ai più giovani. Quindi sempre nell’ordine del rispetto e non spreco.

Divideremo i ragazzi in due fasce. Per i ragazzi delle medie invece valuteremo in base alle richieste ottenute; per i piccoli della materna inizieremo da luglio, ma potete (nel bisogno) portare i vostri piccoli anche prima.

  • Il metodo è quello del “giornaliero” per non gravare troppo sulle famiglie (da giugno – il 12 – a settembre per coprire tutta l’estate);
  • compiti scolastici estivi

Inoltre saranno nostri coadiutori ragazzi già delle scuole superiori, e questo impegno piace alle famiglie, perché fa in modo che i ragazzi non siano inoccupati per l’intera estate.

Molte iniziative saranno rese pubbliche sia durante il Luglio Soviglianese.

 DICONO DI NOI

Inseriamo una mail appena arrivata (oscurando ovviamente il nome per motivi di privacy)

REGALA IL NATALE 2a edizione e LUCI DI NATALE – MERCATINI DI BETLEMME

INFO: prenotazione stand mercatino: FERNANDA 3298565452  -  Sara 3477769787 – Tutte le informazioni Grazia 3662354353

RIPARTIAMO DA QUI: REGALA IL NATALE: Prima edizione. …..
“Neppure noi ci credevamo così tanto come poi invece è riuscito!!! La paura ci piegava le gambe e ci asciugava la gola, ma l’entusiasmo e le aspettative ci hanno fatto procedere con lena e tenacia perché tutto fosse possibile.
Distribuendo dei volantini un po’ alla buona all’ingresso a coloro che entravano, senza riuscire però a darlo a tutti, abbiamo finito cinquemila volantini!!!!
E ci siamo chiesti: oltre cinquemila persone?!! Possibile?!! Sì è proprio vero: abbiamo oltrepassato questo risultato.
Ma l’obiettivo da raggiungere non era questo: era ben oltre, perché “l’essenziale è invisibile agli occhi”.
Quello che volevamo dimostrare è quanto possa essere possibile riuscire a passare, nella semplicità, dei valori come tradizione, aggregazione, socializzazione, artingegno, arte e manualità, recupero, riciclo, non-spreco, solidarietà.
NON-SPRECO e RICICLO sono stati i binari che hanno trasportato il vagone della SOLIDARIETÀ.
Recupero nell’artingegno sia nell’allestimento dell’intero Palazzo delle Esposizioni per l’occasione, e con bancarelle che hanno venduto prodotti ricavati da materiali riciclati; recupero nella musica con la Jankband che ha suonato con strumenti riprodotti con materiali di scarto; recupero nel cibo col suo buffet di prodotti poveri cucinando quello che Re.So ci ha donato e quello che l’orto dei Centri Estivi di Porte Aperte onlus ha prodotto con i bambini e l’associazione Slow Food ha aiutato a cucinare; e soprattutto recupero nella solidarietà con la bancarella di Re.So con pacchi-dono natalizi per raccogliere fondi e recuperare cibo da distribuire nei pacchi alimentari a persone in difficoltà attraverso la collaborazione di tante associazioni del territorio e con la raccolta alimentare all’ingresso; e in ultimo, e non per minore importanza, solidarietà e recupero con i prodotti esposti e venduti del laboratorio-creativo-solidale “La Bottega di Geppetto” di Porte Aperte (con sede a Sovigliana-Vinci in via L. da Vinci, 48), in un progetto di recupero persone e cose che ha sbalordito per la sua originalità, creatività, manualità e precisione di menti, cuori e mani di persone in una condizione di fragilità che hanno ben altro a cui pensare, e invece si ritrovano ogni giorno per dare vita alle loro creazioni utilizzando gli scarti e gli esuberi di altri in un progetto di pseudo-lavoro che permette loro almeno di sostenere le spese necessarie per la sopravvivenza; il laboratorio ha anche realizzato e allestito il defilé di MODA STRAVAGANZA con abiti molto particolari della collezione di PEZZI, anche per questa utilizzando materiali di scarto.
Oltre a sostenere RE.SO. (e qui dovremo migliorarci un po’) ci auguriamo di aver fatto conoscere e sensibilizzato sia le amministrazioni che ci hanno concesso il patrocinio che l’opinione pubblica sulla nostra importante e necessaria realtà di Porte Aperte (come dicono gli assistenti sociali e i Centro per l’Impiego di Empoli, noi siamo l’ultima carta da giocare per gli “inoccupabili”).
Una volontaria ha scritto: “Per molti sono stati due giorni…per tanti sono stati mesi di duro lavoro, per tanti non è ancora finita, ma per pochi è stato un momento indimenticabile; perché ancora una volta ho imparato che sono pochi quelli che riescono a vedere il quadro in tutto il suo splendore, siamo così rari e dobbiamo esserne orgogliosi. Per quanto ci sia da migliorare, perché chi più di noi sa che l’esperienza insegna, abbiamo creato un evento che ha donato sorrisi, spensieratezza, divertimento, creatività a migliaia di persone e sono fiera di tutti noi. Ripetetevelo ad alta voce… MIGLIAIA… e vi renderete conto quanto siete importanti… grazie… grazie a tutti voi che vi rimboccate le maniche, che sapete cosa significa volontariato, che non vi fermate mai, che andate avanti da soli, sapendo che soli non siete mai, perché spalla a spalla troverete quel “solito” viso di chi come voi riesce a vedere l’essenziale che a tanti ancora sfugge… grazie ancora … siete magnifici!”
Chi crede in Porte Aperte onlus e dà il suo tempo prezioso (e spesso anche con sacrificio) è l’esempio che i miracoli esistono, loro sono il “cambiamento che vorrebbero vedere avvenire nel mondo”.
Sicuramente ci riproveremo il prossimo anno migliorandoci sull’esperienza degli errori e spero soprattutto ancora in collaborazione con Slow Food, Re.So. e FIVA di Firenze, che ringraziamo infinitamente.”

 ….PER ARRIVARE ALLA SECONDA EDIZIONE …. 27 NOVEMBRE 2016

Porte Aperte quest’anno è cresciuta molto: sono cresciuti i numeri dei sostegni, sono cresciute le collaborazioni (Ufficio Turistico di Vinci, Amministrazione del Comune di Vinci, Coop. Pegaso), sono cresciuti i progetti: affido aree verdi (manutenzione Viale Togliatti e Piazza VIII Marzo nel Comune di Vinci), sono cresciuti gli inserimenti lavorativi e socio-assistenziali, sono cresciuti i numeri dei bambini dei centri estivi, sono cresciuti i lavori svolti dal laboratorio (vedi Cuore si Scioglie, CGIL di Empoli, Ufficio Turistico di Vinci, Circolo ARCI di Fibbiana e “Il Barroccio” di Montespertoli, sono cresciute le assunzioni, sono cresciuti i materiali recuperati facendo un servizio all’ambiente. Tutto questo ha fatto lavorare molte persone, permettendo loro di sostenere le loro necessità primarie.
La manifestazione REGALA IL NATALE di quest’anno ricalca molto la metodologia dello scorso anno, la articoleremo però solo sulla giornata di domenica: mercatini di artingegno, promozione delle associazioni, valorizzazione del “recupero” a 360°, mostrando come si possono recuperare persone e cose con grande maestria ed umiltà. Il mercatino a carattere artigianale è stato pensato per poter raccogliere fondi per il nostro laboratorio e sostenere sempre più persone con continuità in accordo con i servizi sociali.

 

LUCI DI NATALE – MERCATINI DI BETLEMME: 11 DICEMBRE Sovigliana, Viale Togliatti

INFO: prenotazione spazi ambulanti e artingegno: FERNANDA 3298565452  -  Sara 3477769787 – Tutte le informazioni Grazia 3662354353

Domanda di partecipazione artigiani Regala il Natale e Luci di Natale 2016

Regolamento Luci di Natale Ambulanti

LUGLIO SOVIGLIANESE 2016

PROGRAMMA INTERO DELL’INTERA MANIFESTAZIONE

Modulì partecipazione Modulo Ambulanti Viale 13 luglio 2016 e Domanda di partecipazione artigiani Viale di Notte 2016

PER INFO: MERCATINI SARA 3477769787 , FERNANDA 3298565452

BROCANTAGE DEL 17 LUGLIO E’  ALL’INTERNO DEL LUGLIO SOVIGLIANESE: ref. AISCIA TEL. 3475057982

PER INFO PROGRAMMA E ISCRIZIONI CORRIDA E JUNIOR’S GOT TALENT E ANIMAZIONI CON I BAMBINI: GRAZIA 3662354353

PER INFO ISCRIZIONI TORNEO CALCIO-BALILLA UMANO: DIEGO 3935032452

NEW DI QUEST’ANNO!!!!

https://www.facebook.com/events/250703845299663/

 

 

 

 

 

 

 

 

Dettagli
CONCERTO GRATUITO!! Posto unico in piedi.
Lo show si terra il giorno 9 Luglio, alle ore 21,30, presso i Giardini della Costituzione Italiana, Viale Togliatti Sovigliana-Vinci (FI).
Dalle ore 18,00 saranno in funzione stand gastronomici e punti ristoro!
————————–————————–————-
Il live-tour dei NERI PER CASO si inserisce all’interno delle serate del Luglio Soviglianese oramai alla 5a edizione (quest’anno dall’8 al17 luglio). Porte Aperte si occupa di disagio ed è riattivatore sociale. L’evento vuole accendere i reflettori sui nostri progetti, anche attraverso la splendida voce e la maestria dei NERI PER CASO. Fiore all’occhiello è la BOTTEGA DI GEPPETTO, laboratorio creativo solidale: questo progetto recupera cose per recuperare persone …. NOI CI OCCUPIAMO DEGLI INOCCUPABILI (vedi Bottega Creativa Solidale on line Sara 3477769787 e Grazia 366235453).
Lo sforzo economico è molto, se qualcuno generosamente vuole sostenerci può inviare donazione su c/c postale 1006629701 o IBAN IT26N084 2538 1710 0003 0549 950. Puoi venirci a trovare in via L. da Vinci 48 a Sovigliana-Vinci, acquistare i nostri prodotti o fare una donazione. Ci basta anche il tuo 5XMILLE Cod. Fisc. 91035770485.

BIOGRAFIA

I Neri per Caso sono un gruppo a cappella italiano, formatosi a Salerno.

Iniziano a cantare nei locali di Salerno, ed ottengono la partecipazione a Sanremo Giovani 1994 con il brano Donne di Zucchero, qualificandosi per la sezione “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 1995, che vincono con la canzone Le ragazze, scritta da Mattone ed eseguita a cappella.

Il loro primo disco, Le ragazze, che contiene cover di noti brani italiani e due canzoni inedite, ottiene 6 dischi di platino.

È del 1996 il loro secondo disco, Strumenti, nel quale la voce si integrava con strumenti acustici ed elettronici e percussioni (bicchieri, cucchiaini, fodere di chitarre…) che creavano atmosfere particolari, diverse ad ogni canzone. Con il brano Mai più sola, di Claudio Mattone, il gruppo ripeté l’esperienza del Festival, giungendo al quinto posto tra i Big.

Il loro terzo disco …And so This Is Christmas è uscito nel 1996 poco prima di Natale e contiene cover di famose canzoni natalizie e Quando canzone da loro interpretata nel lungometraggio animato della Disney, Il gobbo di Notre Dame.

Il quarto disco è uscito a fine novembre del 1997, intitolato semplicemente Neri per caso. Nel maggio 2000 è uscito l’album Angelo blu, prodotto da Paolo e Pietro Micioni per la EMI, da cui è stato tratto il singolo estivo Sarà (Heaven Must Be Missing an Angel), cover in italiano di Heaven Must Be Missing an Angel dei Tavares.

Il 7 giugno 2002 è uscito il CD di raccolta dei loro maggiori successi, La raccolta, arricchito dagli inediti Amore psicologico e Tu sei per me.

In occasione dell’uscita della riedizione rimasterizzata e restaurata del cartone Disney Il Libro della Giungla, nel novembre 2007, interpretano a cappella la canzone Siamo tuoi amici, il brano cantato dai quattro avvoltoi. Sono le voci del “coro delle statue” nel film “la casa dei fantasmi” con E. Murphy.

Il 15 febbraio 2008 è uscito il loro nuovo album, intitolato Angoli diversi, prodotto da Tullio Mattone e con la partecipazione di undici importanti nomi della musica italiana (tra cui Mango, Lucio Dalla, Luca Carboni, Samuele Bersani, i Pooh, Claudio Baglioni e Gino Paoli) che, per l’occasione, hanno reinterpretato con il gruppo una canzone del loro repertorio arrangiata «a cappella». Ad anticiparne l’uscita dell’album è il singolo What a Fool Believes realizzato insieme a Mario Biondi.

Il 28 febbraio 2008 sono stati ospiti di Mietta al Festival di Sanremo 2008 nella serata dedicata ai duetti, in cui hanno riarrangiato a cappella assieme alla grande interprete la canzone Baciami adesso.

A marzo del 2009 Angoli diversi vince il premio di “miglior disco a cappella europeo” assegnato dall’associazione americana “CARAS” (“Contemporary A Cappella Recording Awards”). Nello stesso anno hanno cantato nell’ultimo album di Claudio Baglioni “Q.P.G.A.”, nella canzone “Se guardi su”.

Il 26 ottobre 2010 è la volta di Donne, album di duetti con sole artiste donne, tra le quali le grandi dive della canzone come Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Mietta, nonché Mia Martini in un duetto postumo, e le giovani cantanti del momento come Dolcenera, Giusy Ferreri, Noemi, Alessandra Amoroso e Karima.

Nel settembre 2014 Diego Caravano lascia il gruppo per dedicarsi esclusivamente all’insegnamento, al suo posto arriva Moris Pradella.

I Neri Per caso partecipano come testimonial allo spot sociale siglato CoorDown, l’associazione mondiale che sostiene il futuro e l’autonomia delle persone con sindrome di down.
Il 21 Marzo 2015, nella Giornata Mondiale sulla sindrome di Down, la campagna internazionale “The Special Proposal” li vede protagonisti con l’esecuzione del brano “Come Away with me” di Norah Jones. In diffusione in 62 paesi, ad oggi vanta più di 3.500.000 di visualizzazioni youtube; in Italia è stato trasmesso in anteprima sui maxischermi negli stadi di calcio della serie A e poi in Rai e SKY canali Discovery.

Attualmente i Neri Per Caso, sono impegnati nella realizzazione di un album che sancisce i vent’anni di carriera, prodotto da Nello Manvati per Elios Registrazioni Audiovisive.

Laboratorio Creativo solidale “LA BOTTEGA DI GEPPETTO”: progetto di recupero persone e cose

BOOK FOTOGRAFICO Foto depliant Laboratorio

COS’E’ IL PROGETTO “LA BOTTEGA DI GEPPETTO?”

CONTENUTO

L’idea della “Laboratorio creativo-Bottega Solidale” nasce dalla salvaguardia dell’ambiente (vedi danni provocati dall’eccessivo consumismo) unita alla convinzione del non-spreco, ma soprattutto dall’esigenza propria dell’associazione di rispondere concretamente e definitivamente (non facendo solo da “tappabuchi”) a dei bisogni reali legati al nostro territorio.

Non è facile inserire nel mercato di lavoro le persone appesantite da una serie di limiti fisici, psicologici o psichiatrici, sociali. Il laboratorio, invece, partendo dal recupero di materiali destinati allo smaltimento per arrivare alla produzione di altri oggetti, intende sia costruire una rete di opportunità per coloro che con più difficoltà di altri si inseriscono nel mondo del lavoro, sia percorsi formativi e terapeutici: un modo, cioè, attraverso il quale si possano apprendere, o riapprendere, abilità cognitive e manuali, indispensabili al lavoro e per l’autonomia sociale.

Il concetto di riparare un capo, recuperare qualcosa, confrontarsi con la frustrazione di dover disfare il proprio lavoro per correggere, senza però distruggere (la stoffa resta … si può sempre ripartire!!), assumono un significato diverso e più profondo se vi è la possibilità di discutere della propria esperienza.

Riparare, cucire, creare, montare intorno al tavolo, potendo distogliere il pensiero fisso dai problemi e dovendo nuovamente concentrarsi su un compito pratico, favoriscono il clima giusto per confrontarsi con gli altri e scoprire che le nostre esperienze possono essere state vissute anche da altri, con il confronto e lo stimolo che ciò comporta.

“Laboratorio” è nome che rimanda a qualcosa in cui si crea, in cui qualcosa nasce, in cui c’è spazio per le idee nuove e nuova vita.

Il tutto fa leva con i talenti personali che ognuno può attivare.

Bisogno di uguaglianza, di libertà, di diritti e opportunità tra chi si trova in condizioni di disagio e difesa dell’ambiente ha mosso ad avviare un progetto di RIUSO cercando di coinvolgere vari soggetti: soggetti che si attiveranno grazie alle proprie risorse e talenti, e verranno rivalutate proprio per questi. In poche parole recupero persone e cose.

 

Il nostro slogan: QUELLO CHE NON USI Più NOI LO USIAMO PER TE!!

“Lo usiamo per te” perché:

-       perché è tuo e me lo dai te, noi facciamo da tramite;

-       perché i servizi resi con i progetti complementari che saranno attivati saranno a tuo favore;

-       perché il bene-essere che ne consegue è per una società di cui anche tu fai parte

 

 

IN CHE MODO IL PROGETTO SI INSERISCE IN UN PROGETTO PIU’ AMPIO

Il progetto si inserisce in uno più ampio promosso dalle Amministrazioni comunali dell’Unione nelle loro Politiche di Genere, nonché dalle varie associazioni del territorio in rete, finalizzato a favorire l’eliminazione degli stereotipi legati al genere, per diffondere il principio di parità e valorizzazione delle diversità, nonché diffondere una cultura del non spreco.

Diverse le azioni intraprese per raggiungere gli obiettivi sopra evidenziati, anche in collaborazione con i Soggetti pubblici con particolare attenzione alle donne giovani e meno giovani, e ai bambini, ragazzi, adolescenti.

Inoltre sul territorio c’è una particolare attenzione al NON-SPRECHIAMOCI: recupero persone (1) e cose (2).

Obiettivi: (1) Ricollocare sul mercato del lavoro e di relazione soggetti in disagio; rivalutare potenzialità creative; rivalutare la posizione femminile; conciliazione famiglia-lavoro. (2) Salvaguardia dell’ambiente e educazione al non-spreco e risparmio; Riciclo di materiali destinati allo smaltimento.

Il progetto “LA BOTTEGA DI GEPPETTO” si inserisce all’interno di questo contesto di azioni promosse dalle istituzioni del territorio sostenendo la creazione di un modello replicabile che metta al centro le fragilità.

Il coinvolgimento di soggetti in situazioni di disagio economico e sociale è finalizzato proprio alla diffusione capillare di un “nuovo” modo di pensare a favore delle fasce più deboli ed alla sensibilizzazione di tutti i soggetti coinvolti (donne, uomini, bambini, ragazzi, aziende, associazioni, ecc.) sulle tematiche e problematiche legate a questa condizione che purtroppo ancora oggi più di prima ci troviamo a dover affrontare.

In questo contesto, la particolare attenzione posta dalle Associazioni partner del progetto al “NON-SPRECO”, sia di cose che DI PERSONE, garantisce una maggiore efficacia ed una diversa sensibilità verso questo tipo di tematiche, unite alla possibilità di raggiungere un’ampia fetta di persone ed aziende sul territorio grazie alla capillarità della rete di partner messi in campo; lo scopo è quello di diffondere, a partire dalle famiglie fino a raggiungere le attività produttive del territorio, un pensiero fondato sul “non sprecare” le potenzialità che ogni persona ha dentro di sé, ma utilizzarle per creare qualcosa di nuovo, che sia un lavoro, un’impresa o anche solo la possibilità di mettere a disposizione di altri, che ne abbiano bisogno, capacità e competenze.

Questo ci permetterà di sensibilizzare il territorio verso una nuova cultura di genere e di diffondere una cultura basata sull’equa distribuzione delle opportunità e delle responsabilità in tutti gli ambiti del vivere quotidiano (casa, scuola, lavoro, vita sociale e politica) e di realizzare una rete territoriale in grado di mettere in condivisione organizzazione pratica, contenuti e la volontà di determinare e rendere possibile una continuità finalizzata alla formazione di una cultura consapevole della Cittadinanza di Genere, intesa come cultura del vivere sociale e welfare in rapporto al cambiamento e come capacità di formarsi e mettersi in discussione in una dimensione individuale e collettiva.

Il progetto, quindi, si inserisce all’interno di un modello che vede le politiche di genere come risultanza di un processo di condivisione di strategie concertate a livello di territorio e di rete di soggetti; questo pone il progetto stesso come filo conduttore di azioni volte a creare e sostenere una visione sistemica sul tema della Cittadinanza di Genere, nel rispetto delle politiche di governance locale promosse dagli enti pubblici del territorio.

AZIONE

1- ACCOGLIENZA – Nella prima fase attraverso un’azione di rete di territorio si prevede un’attività di ascolto e accoglienza dedicata principalmente alla sensibilizzazione delle persone coinvolte nel progetto sulle tematiche di pari opportunità, diritti, bisogni e risposte offerte dal progetto, raccolta di informazioni sulle necessità dei soggetti coinvolti e sulle capacità messe in gioco: questa fase è molto importante sia nell’individuazione delle fragilità, dell’autonomia e delle capacità, e per il processo di integrazione (anche interculturale), sia in una risposta alle prime urgenti necessità. L’attività di accoglienza verrà svolta per tutta la durata del progetto (annuale-ripetibile) utilizzando le varie sedi messe a disposizione da tutti i partners.

2- FASE DI ORIENTAMENTO – Sarà caratterizzata dalla valorizzazione della persona nelle professionalità, nella condizione socio economica e nelle capacità e analisi dei talenti attraverso l’inserimento nella Bottega di Geppetto che funziona e da osservatorio e ri-attivatori in modo da trovare per ciascuno il proprio spazio. E’ una fase anche questa molto importante perché fa emergere e verifica le varie responsabilità personali in un progetto di riattivazione e valorizzazione (in poche parole quanto ognuno sa e può mettersi in gioco). In questa fase sono previsti al bisogno corsi di formazione. L’attività verrà svolta per tutta la durata del progetto (annuale-ripetibile).

3- INSERIMENTO NELL’ATTIVITA’ DEL LABORATORIO – Sarà fatto nei modi che permettano ad ognuno di mettere all’opera le proprie risorse e competenze e trovare il proprio posto.

C’è un’equipe responsabile, che provvedere a coordinare le attività del laboratorio, che sono varie, in base alle persone inserite dopo la fase di accoglienza e orientamento:

- raccolta materiali destinati allo smaltimento e quelli donati da aziende come rimanenze

- decisione linee delle campionature secondo i materiali a disposizione

- suddivisione dei compiti e dei ruoli

- organizzazione produzione (ognuno farà secondo le proprie competenze, dal disabile all’anziano, o donna, o malato, chiunque sia), seguiti da responsabili

- organizzazione per immettere in rete  di vendita i prodotti

- organizzazione eventi artingegno e re-usewithlove

- verifica del lavoro fatto, progressi e valorizzazione di ognuno

LUGLIO SOVIGLIANESE 2015

ModulI partecipazione Viale Sotto le stelle Porte Aperte luglio 2015 e Domanda di partecipazione artigiani Viale di Notte

PER INFO: MERCATINI SARA 3477769787 , FERNANDA 3298565452

BROCANTAGE DEL 19 LUGLIO E’  ALL’INTERNO DEL LUGLIO SOVIGLIANESE. AISCIA TEL. 3475057982

PER INFO PROGRAMMA E ISCRIZIONI CORRIDA E JUNIOR’S GOT TALENT E ANIMAZIONI CON I BAMBINI: GRAZIA 3208498840

PER INFO ISCRIZIONI TORNEO CALCIO-BALILLA UMANO: DIEGO 3935032452

 

CENTRI ESTIVI 2015: INSIEME IN VACANZA CON “FOCUS JUNIOR”

CLIP SL TEMA DELLA DIVERSITA’ AFFRONTATO DURANTE L’ESTATE 2014 : DIVERSAMENTE UGUALI

CLIP DELLE ATTIVITA’ SVOLTE 2014: Centri estivi 2014 Porte Aperte

FESTA FINALE 2014: INNO DIVERSAMENTE UGUALI   http://youtu.be/Szwze_JsQbk

MODULO ISCRIZIONE CENTRI ESTIVI 2015

  • INCONTRO PER LE FAMIGLIE INTERESSATE MERCOLEDI’ 3 GIUGNO ORE 18,30 CASA DEL POPOLO DI SOVIGLIANA 

  • INSIEME IN VACANZA: “FOCUS JUNIOR”
  • Il servizio dei centri estivi giornalieri viene proposto, anche quest’anno, in collaborazione con i Servizi già esistenti sul territorio e qualsiasi gruppo di volontari che voglia collaborare, che si prefigge di operare laddove il bisogno è maggiormente presente, in favore degli adolescenti, preadolescenti e dei bambini. Servizi che si pongono all’utenza libera composta da bambini, ragazzi, giovani, famiglie ed alla scuola come servizi di supporto e ricreativi pubblici.Naturalmente un anno in più di lavoro per noi è stato fondamentale. Siamo cresciuti e con maggior esperienza in molti ambiti:
    • in quello dell’animazione e socializzazione (infatti molti di più sono stati gli eventi organizzati nel 2014)
    • in quello sociale (molti sono stati i contatti e i servizi dati all’utenza più disagiata, sia con interventi finanziari, che tutti si sono guadagnati egregiamente col volontariato, sia attraverso altre organizzazioni di volontariato del territorio
    • nuovi progetti attivati, come il “Laboratorio creativo solidale” e la sua “Bottega”: con questi progetti si recuperano persone e cose
    • e maggiormente è cresciuta la nostra collaborazione con le istituzioni del territorio che ci vedono come risorsa positiva per soccorrere chi vive un disagio, qualunque esso sia, sperando adesso di poter anche stipulare convenzioni

    Sul bilancio dei centri estivi passati abbiamo già fatto più verifiche e l’intento è quello di migliorare sempre.

    • Il metodo è quello del “giornaliero” per non gravare troppo sulle famiglie (da giugno a settembre per coprire tutta l’estate);
    • sostegno scolastico estivo

Quest’anno l’esperienza estiva si arricchirà di una giornata a settimana dedicata all’ ”INGLESE”

Da continuare l’esperienza dell’orto un giorno la settimana col progetto POLLICINO VERDE

GIOCHI D’ARIA E DI TERRA

Sovigliana Giardini della Costituzione Italiana - Viale Togliatti

Vi invitiamo a partecipare tutti all’evento col patrocinio del Comune di Vinci, dalle ore 9 fino alle 19. Durante la giornata avrete la possibilità di degustare e acquistare un prodotto genuino, senza costi aggiuntivi legati alla distribuzione, al trasporto o alla conservazione, al giusto grado di maturazione e, soprattutto, direttamente dal produttore che, in tal modo, “ci mette la sua faccia”. Sicuramente il miglior marchio di qualità per un acquisto “intelligente” ma anche “divertente”. Potrai anche curiosare e acquistare prodotti di “artingegno”.

PREMI PER TUTTI I BAMBINI!!!

Nella giornata sono previste molte iniziative:

• AQUILONIAMO:  Per gli appassionati del fai-da-te potrete costruire aquiloni con un kit di montaggio grazie a PM-Model

• COSTRUIRE:  Giochi d’aria ….. e di terra: come li avrebbe costruiti LEONARDO DA VINCI

Si possono inventare, disegnati o costruiti, giochi, aquiloni, oggetti volanti, ispirandosi a Leonardo da Vinci. Le creazioni più originali saranno giudicate e premiate al termine della serata. In palio un buono acquisto per materiale scolastico e  un buono piazza per famiglia

• “Bansiamo” insieme. Merenda sul prato.

• Giocare col “Paese dei Balocchi” per l’intera giornata. Giocare costruendo aquiloni, oggetti volanti, colorando palloncini

LABORATORIO CREATIVO-PUBLIAMBIENTE

http://www.porteaperteweb.it/wordpress/wp-login.php?loggedout=true (visualizza l’articolo su GONEWS)

E ADESSO L’UFFICIO DI PUBLIAMBIENTE AL CASTELLUCCIO E’ COMPLETO!!! GRAZIE ALLE MANI, MENTI E CUORI DI PORTE APERTE ONLUS. L’AUGURIO CHE IL PROGETTO PROSEGUA CON SUCCESSO: PERCHE’ IL LABORATORIO NON RECUPERA SOLO LE COSE MA TUTTO CIO’ VIENE REALIZZATO DALLE MANI DI PERSONE IN DIFFICOLTA’. IL GRAZIE PIU’ GRANDE VA A LINDA MORI DI PUBLIAMBIENTE CHE CI HA CREDUTO!!! AUGURI!!!

CONCORSO “LIBERA LE EMOZIONI”

All’interno della manifestazione “BROCANTAGE CHE PASSIONE!!!” a limite sull’Arno

“BROCANTAGE CHE PASSIONE!!! Cantine e soffitte in piazza” e all’interno della manifestazione concorso “LIBERA LE EMOZIONI” 4 MAGGIO A LIMITE SULL’ARNO
Il progetto è visto con un ritmo regolare di una volta al mese: sarà sempre la prima domenica del mese a Limite sull’Arno (piazza don Valiani) e a Sovigliana la terza (Piazza della Pace). Come il nome fa intuire cercheremo di recuperare tutto il recuperabile, come da nostra mission, coinvolgendo famiglie del territorio, e in perfetta sintonia con quanto proposto dalla Consulta delle Associazioni, col NON SPRECHIAMOCI.
Le iniziative che presentiamo hanno sempre un carattere solidale e sociale, favoriscono l’aggregazione e la socializzazione. Però, visto il periodo molto duro per molte famiglie, riteniamo che iniziative del genere aiutino anche nel sostenere spese familiari e quindi contribuisco alla riattivazione.
L’iniziativa dal 4 maggio si arricchisce di un concorso (dall’intuizione di una nostra volontaria), come ben spiega la locandina sotto

VIALE FIORITO 4 MAGGIO 2014

La prima edizione ci ha molto soddisfatti. E’ stato interessante vedere addobbato il VIALE di tanti colori e fiori. Per quest’anno abbiamo pensato di cambiare location. Collocheremo il tutto sulla parte iniziale del viale a Sovigliana (VINCI) che inizia in prossimità della pasticceria Milani. Oltre ad avere la BOTTEGA CREATIVA SOLIDALE su via Leonardo da Vinci, volevamo andare incontro ai commercianti più interessati e collaborativi con le nostre iniziative e sono quelli che vanno dal Bar Leonardo alla pasticceria Milani. Saranno presenti anche banchini di “Artingengno” per valorizzare la creatività, la manualità, il recupero di cose e persone.

Durante la giornata daremo spazio alla danza con la collaborazione di una scuola di danza del territorio “DANZART”, e ai giochi semplici con i bambini col nostro “Paese dei Balocchi”.

Modulo Viale Fiorito 2014

 

BROCANTAGE 2014

PROSSIMO EVENTO STRAORDINARIO 28 SETTEMBRE 2014

Il progetto è visto con un ritmo regolare di una volta al mese   terza domenica a Sovigliana in piazza della Pace e la nuova piazzetta su via L.da Vinci. Come il nome fa intuire cercheremo di recuperare tutto il recuperabile, come da nostra mission, coinvolgendo famiglie del territorio, e in perfetta sintonia con quanto proposto dalla Consulta delle Associazioni, col NON SPRECHIAMOCI.

Nuovo nel Comune di Vinci e “Limite e Capraia” portare alla luce il vecchio “rigattiere”. Rigattiere è colui che un tempo vendeva merce usata, un’attività tenuta molto in considerazione soprattutto tra le fasce meno abbienti della popolazione. Ecco infatti che l’Associazione Porte Aperte, unisce in questa iniziativa alcuni degli scopi che per mission persegue: il non spreco e lottare per un mondo più pulito (dare nuove vite a ciò che è destinato alla pattumiera), riattivare socialmente, creando opportunità per rialzare la testa. Infatti il mercatino è rivolto a tutti coloro che vogliono recuperare il recuperabile, data la contingenza di difficoltà per le famiglie di questo periodo, e passare una domenica insieme con l’intenzione di disfarsi, attraverso la vendita o il baratto di oggetti, accumulati nel corso degli anni nelle proprie case, cantine e soffitte. L’iniziativa vuole diventare un appuntamento periodico, ogni terza domenica di ogni mese. Per il 2013 le date sono: 27 ottobre, 24 novembre, 15 dicembre dalle 9 alle 18.

Per informazioni e iscrizioni contattare: Francesca 388/7464790 e Aiscia 3475057982

regolamento brocantage   DOMANDA PARTECIPAZIONE BROCANTAGE aggiornata


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-3,-2,-1 ZERO!!!! APRE LA BOTTEGA E IL LABORATORIO SOLIDALE A SOVIGLIANA

 


 

Uno dei nostri slogans dice: “Quello che non c’era e mancava adesso c’é”;

ed ECCOCI ancora con la “BOTTEGA CREATIVA SOLIDALE” in Via Leonardo da Vinci, 48 a Sovigliana-Vinci (FI). UNICA e NUOVA per il nostro territorio

IL LUGO DOVE L’ARTE DIVENTA SOLIDARIETA’

SOLIDALE PERCHE’ E’ LO SPAZIO DI:

• RICICLERIA

• LABORATORIO DI RI-CREAZIONE

• LABORATORIO DEI SACCHETTI SOLIDALI

• RIPARAZIONE E RINNOVO ABBIGLIAMENTO

•RIVALUTARE POTENZIALITA’ CREATIVE

• EDUCAZIONE ALLA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

• EDUCAZIONE AL NON-SPRECO

• IL LUGO DOVE SI ASCOLTA

Grazie alla donazione gratuita degli spazi di tre fratelli  proprietari di  un ex macelleria e l’appoggio di un loro zio favoloso, nasce questo spazio dove tutto è stato fatto, prodotto, trasformato ri-creato interamente dalle mani, teste e cuori dei molti volontari molto speciali di PORTE APERTE. Tutti i materiali e gli oggetti sono stati recuperati e/o rigenerati e utilizzati per nuove produzioni uniche.

Le mani preferite sono quelli di coloro che vivono in condizione di fragilità. E intorno ai banchi di lavoro è bello vedere chi ascolta e conforta e chi condivide i propri dolori, tutto mentre le loro “creature” prendono forma. E prendere coscienza che il proprio dolore è il dolore di tutti e ognuno opera per il bene di tutti.

Tutto questo fa parte della nostra MISSION: essere un “motorino d’avviamento” per fare in modo che ognuno di loro sia il primo cambiamento che vorrebbe vedere avvenire nel mondo.

Acquistando in questo negozio ci aiuti a crescere, e aiuti soprattutto coloro che hanno prodotto e hanno donato il proprio tempo; e farai un dono/presente molto personalizzato ed unico a chi lo riceverà.

Aspettiamo anche te!!!!

https://www.facebook.com/pages/Bottega-Creativa-Solidale-online-di-Porte-Aperte

INAUGURAZIONE 8 DICEMBRE 2013



 

BROCANTAGE: CHE PASSIONE!!! …. Cantine e soffitte in piazza!!

Nuovo nel Comune di Vinci e “Limite e Capraia” portare alla luce il vecchio “rigattiere”. Rigattiere è colui che un tempo vendeva merce usata, un’attività tenuta molto in considerazione soprattutto tra le fasce meno abbienti della popolazione. Ecco infatti che l’Associazione Porte Aperte, unisce in questa iniziativa alcuni degli scopi che per mission persegue: il non spreco e lottare per un mondo più pulito (dare nuove vite a ciò che è destinato alla pattumiera), riattivare socialmente, creando opportunità per rialzare la testa. Infatti il mercatino è rivolto a tutti coloro che vogliono recuperare il recuperabile, data la contingenza di difficoltà per le famiglie di questo periodo, e passare una domenica insieme con l’intenzione di disfarsi, attraverso la vendita o il baratto di oggetti, accumulati nel corso degli anni nelle proprie case, cantine e soffitte. L’iniziativa vuole diventare un appuntamento periodico, ogni terza domenica di ogni mese.

Avete cose che non vi occorrono o frutto della vostra manualità? Volete realizzare qualcosa per le vostre necessità o semplicemente “alleggerire” le cantine e le soffitte. Allora leggete e approfittate, nonché fate girare.

Per informazione ed iscrizione:
A SOVIGLIANA: Anna 339/5460199 o Francesca 388/7464790
A LIMITE SULL’ARNO: Aiscia 347/5057982  o  Francesco 328/6249302
 
MODULI ISCRIZIONE:
Domanda di partecipazione Brocantage         Regolamento brocantage

 

 

 

CUCIRE ABITI PER RICUCIRE VITE – LA BOTTEGA SOLIDALE

  • ♥TALENTO – CREATIVITA’ – RECUPERO – RICICLO – SOLIDARIETA’♥

Ti è mai capitato di ascoltare il telegiornale e sentire una morsa tagliente afferrare il tuo cuore, un senso di scoraggiamento, di impotenza, di ribellione nell’ascoltare notizie di cronaca che assomigliano sempre di più ad un bollettino di guerra?

Nel nostro viaggio della vita abbiamo raccolto tante lacrime (senza età, ceto, razza …) che conserviamo ancora preziosamente nel nostro cuore; abbiamo percorso i deserti di anime assetate di amore; abbiamo visto un numero incredibile di mani tese alla ricerca disperata di aiuto e… tanta, troppa indifferenza!

Ci siamo chiesti: ma noi nel nostro piccolo cosa potremmo fare per non restare passivi dinnanzi ad un mondo arido, sempre di più in corsa verso l’autodistruzione?

E allora cosa potremmo fare per innescare una rivoluzione pacifica che sappia contrapporsi ad una quotidianità che si sta tingendo sempre di più di paura, violenza, diffidenza, terrorismo, morte, distruzione, indifferenza, lotta per il potere, miraggi?

Questo progetto di Porte Aperte
unisce tutte quelle menti, braccia, cuori che si sono stufati dell’indifferenza e hanno preferito unirsi e condividere (oltre le proprie miserie, fragilità e povertà) i loro talenti e capacità e la loro voglia di rialzare la testa e con la forza di mille “cararmati con i fiori nei cannoni”.

VOLETE UNIRVI A NOI IN QUESTA RIVOLUZIONE PACIFICA?

 ALCUNE CREAZIONI: Book Campioni

 


LA COMPAGNIA DEL CIAO – DOPOSCUOLA INVERNALE

Dopo il successo dei Centri Estivi da quest’anno abbiamo il piacere di offrire il DOPOSCUOLA INVERNALE. Compiti, recupero scolastico, animazione. Stesso stile, stessi animatori, stessa MISSION: in poche parole DIVERTIMENTO ALLO STATO PURO!!!!

Scaricabile:             MODULO ISCRIZIONE Doposcuola invernale 2013-2014

 

 

 

CENTRI ESTIVI A SOVIGLIANA e MONTELUPO-ERTA della nostra COMPAGNIA DEL CIAO

 

 

 


 

 

 

 

ISCRIZIONE SOVIGLIANA 2012

ISCRIZIONE MONTELUPO 2012

Anche quest’anno inizieranno i Centri Estivi a Sovigliana e Montelupo-Erta con la Compagnia del CIAO condotti dalla nostra Associazione. Saranno all’insegna del massimo servizio alle famiglie, legati ad un ottimo obiettivo. Cercheremo di curare al meglio la qualità e professionalità. Per saperne di più contattateci al 3477769787 (Sara per Sovigliana), al 3471931279 (Patrizia per Montelupo), o al 3208498840