LA “BOTTEGA DI GEPPETTO” RADDOPPIA

….Il laboratorio sociale di Porte Aperte raddoppia la sua attività sociale. Da non credere in questo periodo di crisi!!!!

A noi piacciono le sfide, a noi piace credere nel futuro e pensare positivo, soprattutto quando c’è in ballo il bene delle persone e il valore del rispetto dell’ambiente.


Quello che oggi abbiamo aperto al Centro*Empoli COOP è uno spazio nuovo che accoglierà e amplierà le attività artigianali e sociali del nostro  progetto “La Bottega di GEPPETTO: Diversamente Uguali”.
Vi aspettiamo a “porte aperte” per venirci a trovare e vi racconteremo di quelle mani, menti e cuori che hanno realizzato le meravigliose creazioni che sono esposte…..
….. e niente di meglio in questo periodo pre-natalizio per i vostri acquisti per il vostro Natale Solidale.

 

Non solo un negozio, ma in diretta le attività artigianali del nostro “Made in Vinci solidale di economia circolare”

 

 

 

 

 

INFO: RAJMONDA 3288260790 e SARA 3477769787

“LA CASA SULL’ALBERO” (Comune di Vinci, Sovigliana piazza VIII Marzo)

  • Ancora un altro figlio della “Bottega di Geppetto” è il progetto “LA CASA SULL’ALBERO” (Comune di Vinci, Sovigliana piazza VIII Marzo)

Questo progetto è in fase di preparazione. I lavori sono ancora in corso d’opera a causa dei rallentamenti per il COVID-19. Si prende in gestione l’area per il mantenimento nel 2017. Nel 2018 si vince un bando di finanziamento con la Regione Toscana per la realizzazione. Iniziano i lavori di realizzazione in estate 2019. I lavori stanno procedendo anche se in modo rallentato. Ad oggi siamo soddisfatti e si prevede l’inaugurazione a primavera 2021. Mancano ancora alcuni lavori da parte dell’amministrazione comunale: lampioni, acqua, che ci auguriamo saranno presto istallati.

Si tratta di un progetto di recupero e gestione area verde di Piazza VIII marzo a Sovigliana nel comune di Vinci (3500 metri quadrati di verde incolto nascosto e poco frequentato dalla popolazione normale, intorno alla quale sono ubicate case popolari e cooperative), a scopo intercettazione fragilità, intercettazione NEET e conseguente riattivazione individuando le loro potenzialità e talenti, accompagnamento al lavoro e inserimento lavorativo e valorizzazione delle risorse umane più fragili che rimangono fuori da ogni progetto; valori aggiunti: spazio ludico e di aggregazione, disseminatore di valori positivi sociali, come la tutela dell’ambiente, la condivisione, la collaborazione, la fiducia, l’essere cittadino (educazione civica) oltre le mura di casa propria, intercultura, l’essere diversamente-uguale.

Secondo le tempistiche del progetto saranno presenti uno o più animatori/educatori che abbiano attenzione e cura dell’aspetto di relazione e intercettatori di fragilità.

Sempre secondo le tempistiche e quando la terra lo renderà necessario, saranno presenti tutor e responsabili per i terreni coltivati.

La parte più lunga all’inizio (per la quale partecipiamo al bando regionale), come si legge nel cronoprogramma, è quella della realizzazione fisica

A step sugli spazi (che rimarranno liberi e aperti a tutti) saranno realizzati:

  • un’area sportiva con percorso-vita, bocciodromo, mini bowling e mini-golf
  • un’area aggregazione, con spazi per bambini adulti e anziani: in quest’area saranno organizzati corsi di “imparare per crescere”, corsi legati all’orto “Pollicino Verde, il GiocOrto”, al cucinare senza spreco e in salute, giochi, tornei
  • l’area coltivata dal “Pollicino Verde, il GiocOrto”; già facciamo esperienza nel periodo estivo con i bambini con un piccolo spazio di terreno messo a disposizione da una famiglia di Sovigliana; vogliamo che questa esperienza rivolta solo ai bambini del periodo giugno-settembre sia possibile per molti altri e faremo di tutto perché nonni e le persone più anziane rimettano in campo le proprie conoscenze ed esperienze, oltre a valorizzare il rapporto tra due generazioni lontane per età;
  • Sturt-Up di attività autosostenibile (fase finale del progetto come da cronoprogramma) al fine di raggiungere gli obiettivi descritti e ben sviluppati sotto

la creazione di suddetti spazi sarà realizzata con un progetto che utilizzerà materiali di recupero, arbusti e modalità movibili, facendo attenzione anche al tema “Leonardo da Vinci e il suo genio”.

Anche tutta la fase di allestimento e realizzazione materiale rispetterà (oltre la nostra mission) quelli che sono gli obiettivi, finalità, risultati attesi di questo progetto per il quale presentiamo domanda di contributo.

Gli allestimenti di tutte le aree saranno interamente fatti da complementi e materiali di recupero.